Antialghe piscina

Antialghe piscina

Gli antialghe piscina sono prodotti chimici che combattono la formazione di alghe che rendono l'acqua verde e torbida. Scopri quando utilizzare un anti alga per piscina!

Mostrando 1 - 12 di 12 articoli

Gli antialghe piscina sono prodotti chimici che combattono la formazione di alghe che rendono l'acqua della vasca verde.
Spesso un acqua di colorazione verde e torbida indica chiaramente la presenza di alghe che vengono eliminate efficacemente da altialghe di qualità.
Per le modalità d'uso seguire le singolo specifiche tecniche.
Scopri anche i nuovissimi anti-alga concentrati.

Naviga le nostre vetrine e scopri tutti i nostri Prodotti Chimici di vera qualità senza il solfato di rame e meno dello 0,3% di acido borico.

Una vasta scelta di Antialghe per piscine a prezzi convenienti 


Antialghe piscina come usarlo e precauzioni da seguire 

La piscina rappresenta uno dei più grandi desideri in assoluto. Averne una nel proprio giardino è un gran bel vantaggio, la si può sfruttare durante l'estate organizzando feste, grigliate e quant'altro.

È fondamentale effettuare manutenzione e pulizia in maniera corretta. Infatti all'interno della piscina possono esserci foglie, alghe o altri residui. Per questo è importante pulirla proteggendo la proprie igiene.

Una delle problematiche più frequenti riguarda la formazione di alghe, un fastidio che di fatto rende la piscina inutilizzabile e anche brutta da vedere, dato che l'acqua assume un colore verdastro. Fortunatamente, però, esistono prodotti antialghe specifici che, se utilizzati nella maniera corretta e periodicamente, sono altamente efficaci e rendono la piscina pulita.

Quanto utilizzare un anti alga?

Prima di tutto occorre fare una premessa, i prodotti anti alga sono comunque consigliabili anche se di alghe effettivamente non ce ne sono. Infatti sono in grado di svolgere una funzione preventiva, in modo tale da evitare la formazione di alghe.

L'utilizzo di un prodotto antialghe è fortemente consigliato sia per le piscine fuori terra che per quelle interrate, non vi sono differenze sostanziali sotto questo aspetto per liminare alghe.

Solitamente è opportuno utilizzare il prodotto antialghe in estate e comunque quando le temperature sono piuttosto elevate. Qualora nella piscina fossero già presenti delle alghe è consigliabile, preventivamente, regolare il ph dell'acqua, che può essere effettuato automaticamente tramite dispositivo specifico, oppure manualmente.

Successivamente si può procedere con l'utilizzo dell'antialghe, è bene ricordarsi di acquistare un prodotto di alta qualità, altrimenti si rischia di non avere l'effetto sperato. Probabilmente rimarranno dei residui, per rimuoverli completamente occorre avvalersi di un robot piscina dedicato alla pulizia.

Ricordiamo, infine, che l'utilizzo di un antialghe per piscina è fortemente consigliato durante l'estate, sia a scopo preventivo che di manutenzione.

Perchè si formano le alghe nella piscina?

Prevenire la formazione di alghe è possibile! Le cause che portano alla formazione di alghe all'interno della piscina possono essere di varia natura. Favorisce l'insorgere di questo problema il caldo, ma anche la pioggia particolarmente intensa e continua. Un altro motivo può essere l'utilizzo errato del cloro piscina o un ph eccessivamente alto.

In alcuni casi le alghe non sono da subiti visibili, ma ci si accorge che qualcosa non va in quanto l'acqua tende ad assumere un colore verde e risulta poco trasparente.

Ogni quanto deve essere utilizzato un prodotto antialghe?

Come detto in precedenza per prevenire le alghe è bene utilizzare l'antialghe durante tutto il periodo estivo. Sostanzialmente è opportuno effettuare un trattamento antialghe per piscina almeno due volte al mese e preferibilmente la sera, in questo modo il prodotto può agire al meglio senza che nessuno utilizzi la piscina.

Prevenire è sicuramente meglio che curare, per questo anche in assenza di alghe bisogna sempre utilizzare un prodotto specifico per effettuare una manutenzione corretta e periodica. In questo senso ci sono alcune semplici azioni da seguire per evitare problemi, ad esempio la pulizia della piscina attraverso l'utilizzo della rete o dei robot. Un'altra cosa fondamentale è quella di misurare il ph dell'acqua e tenerlo sempre sotto controllo, lo stesso vale per il cloro. Fatto tutto questo si può procedere con l'antialghe, facendolo lavorare per tutta la notte.

Dopo quanto tempo si può fare il bagno?

Abbiamo detto in precedenza che la cosa migliore da fare è utilizzare l'antialghe la sera, in questo modo potrà agire durante tutta la notte. Al mattino sarà già possibile usufruire della piscina e fare il bagno. Questo naturalmente è un discorso valido per la manutenzione ordinaria. Qualora si rendesse necessaria una manutenzione straordinaria è bene non usare la piscina per un paio di giorni.

Ad ogni modo la piscina deve essere utilizzata quando l'acqua appare estremamente cristallina e trasparente, per questo ci teniamo a ripetere l'importanza fondamentale della manutenzione ordinaria al fine di evitare la formazione di problemi che possono compromettere il normale funzionamento di una piscina.

Qual è il dosaggio ideale per l'antialghe?

Abbiamo fino a qui capito l'importanza di un prodotto antialghe, è fondamentale utilizzare il dosaggio corretto per ottenere il risultato migliore.

Ci sono alcuni elementi di cui tenere conto, come ad esempio i metri cubi di acqua della piscina e il tipo di trattamento che si vuole effettuare. Qualora fosse a scopo preventivo si utilizzerà un dosaggio più basso, viceversa sarà alto nel momento in cui ci siano delle alghe da eliminare.

Nel caso in cui si voglia effettuare un intervento leggero dovuto alla presenza di acqua torbida, si deve tenere come riferimento la quantità di 100ml per 10 metri cubi di acqua. Se la presenza di alghe è piuttosto accentuata occorre utilizzare circa un litro ogni 100 metri cubi d'acqua.
Per i trattamenti a scopo preventivo bastano 100ml da usare una o due volte al mese

Speciali

Produttori